Itinerario nei Pays des Abers

Un percorso per scoprire un angolo di natura incontaminata.

Percorso: 90 km | Durata: 2 giorni | Periodo consigliato: giugno/luglio

Il tratto di costa fra Keremma e Le Conquet è spezzettato da tre foci (abers) circondati da una splendida natura, nati dopo lo scioglimento dei ghiacci alla fine dell’ultima glaciazione.

Questo piccolo itinerario tocca tutti e tre gli estuari e si può percorrere anche in bicicletta.

Tappe principali

  1. Plouescat – Plouguerneau
  2. Port-sall – Lanildut – Trézien – Le Conquet

1° giorno: Plouescat – Plouguerneau

Appena superata Plouescat troveret ben 5 chilomentri di dune a Keremma, Pors Meur e Pors Guen, splendide spiagge dove fare una sosta per ammirare il mare.

Proseguendo incontrerete la deviazione per visitare il Menhir Men-Marz alto ben 8 metri. Arriverete così all’Aber Wrac’h: qui potete raggiungere il faro più alto d’Europa (82,5 metri) e fare un’escursione in barca.

A Lannilis potrete invece gustare i favolosi piatti di pesce e le ostriche.

2° giorno: Port-sall – Lanildut – Trézien – Le Conquet

Il secondo giorno vi porterà lungo il tratto costiero tra Port-sall e Saint-Pabu dove potrete fare meravigliose escursioni a piedi alla scoperta delle magnifiche spieggie e dell’Aber Benoît.

Da Portsall seguite la costa fino a Lanildut dove vedrete in porto le goémoniers, le barche usate per la pesca a strascico delle alghe. Poco dopo incontrerete il terzo estuario, l’Aber Ildut. Dopo una piccola deviazione verso l’interno per visitare il Menhir de Kerloas (il più grande di tutta Francia) proseguite fino al faro di Trézien a Pointe de Corsen, che si incunea nel mare.

Proseguite fino al villaggio di Le Conquet: da qui potere raggiungere Pointe Saint-Mathieu e salire sul faro da cui si gode una spettacolare vista sulle isole di Ouessant.