Itinerario nel Bigouden

Questa piccola zona della Bretagna poco conosciuta dal turismo di massa conserva tutto il vero e autentico spirito bretone.

Percorso: 25 km | Durata: 1 giorni | Periodo consigliato: giugno/luglio

Questa piccola zona della Bretagna poco conosciuta dal turismo di massa conserva tutto il vero e autentico spirito bretone: qui la popolazione custodisce gelosamente la propria identità culturale e religiosa, così indomita e affascinante.

Vi consigliamo di perdervi fra le deliziose stradine di campagna con cappelle, crocefissi, vecchie fattorie circondate da una natura selvaggia e romantica, a tratti malinconica.

Tappe principali

  1. Pont-l’Abbé – Loctudy
  2. Penmarc’h – Kérity – Saint-Guénolé

Pont-l’Abbé

Il percorso inizia da Pont-l’Abbé, una piccola cittadina tranquilla e placida come lo stagno e il porticciolo su cui si affaccia.

Da vedere

  • Il castello e il museo dedicato al folklore locale.
  • L’antica cappella dei carmelitani.
  • I negozi degli artigiani bretoni.
  • Fête des Brodeuses, nella seconda domenica di luglio, sfilano i gruppi folkloristici.
  • Pardon des Carmes la terza domenica di luglio.

Loctudy

Loctudy è il porto specializzato nella pesca agli scampi e non dovete perdervi l’asta del pesce tutti i giorni dalle 17 in poi.

Da vedere

  • Bellissima chiesa romanica con strane e affascinanti sculture sui capitelli.
  • Al Manoir de Kérazan, una sontuosa residenza di campagna, potrete fare una bella passeggiata fino alla fattoria.
  • Se avete tempo potete fare una crociera sull’Odet o all’arcipelago delle Glénan.

Penmarc’h – Saint-Guénolé – Kérity

La punta estrema di questa zona, Penmarc’h, è circondata da scogli e dall’oceano burrascoso con due meravigliosi porticcioli, Saint-Guénolé da una parte e Kérity dall’altro.

Da vedere a Penmarc’h

  • Saint-Nonna è una splendida chiesa in stile gotico fiammeggiante che vi stupira con le sue linee e i dettagli.
  • Da non perdere il fest-noz tutti i mercoledì alle 21.
  • Il faro di Eckmühl si può visitare e dall’alto dei suoi 300 gradini si gode una vista mozzafiato.
  • Il mercato di arte e artigianato ai piedi del faro tutti i lunedì dalle 18.30 alle 21.
  • Per coronare questa giornata raggiungete Pointe de la Torche, famoso per le onde che s’infrangono sulle scogliere

Da vedere a Sainte-Guénolé

  • Si possono fare visite guidate ai pescherecci e alla vita a bordo.
  • I bellissimi scogli del tratto di costa.
  • Chapelle de la Madeleine.

Da vedere a Kérity

  • Challe de la Joie: il 15 agosto si svolge un coinvolgente pardon con i costumi del Bigouden.
  • Dal 15 giugno al 15 settembre si svolge un mercato con i prodotti locali e gruppi di musica bretone.