Foresta di Paimpont

L'antica e misteriosa foresta di Brocéliande è intrisa di leggende su Merlino e Re Artù.

L’antica e misteriosa foresta di Brocéliande è intrisa di leggende che ruotano attorno alle mitologiche figure di Merlino, Re Artù e i cavalieri della Tavola Rotonda.

La bellezza di questi boschi, fra laghetti, ruscelli, rocce ricoperte di muschio e pietre dalle forme curiose, fa da cornice ai racconti magici che da sempre ne fanno una meta di pellegrinaggio per gli amanti del genere e della fantasia.

Da vedere e da fare

  • Il villaggio di Forges-de-Paimpont è incastonato fra due stagni a loro volta circondati da alberi secolari.
  • Da non perdere il villaggio di Paimpont con le casette in granito e i giardini fioriti è il punto di partenza per quasi tutte le escursioni a piedi o a cavallo.
  • Se sarete fortunati allo stagno di Comper potreste vedere il regno magico di Viviana nascosto per lei da Merlino con il castello della Dama del Lago: la suggestione della bruma e dei versi degli animali farà il resto.
  • Nel cuore della foresta, nascosta da occhi indiscreti si trova la Fontana di Barenton con le sue grosse bolle d’azoto che danno l’impressione che la superficie della fontana sia in ebollizione. La leggenda vuole che qui Merlino scatenasse i temporali con un arcano rito magico.
  • La chiesa di Trèhorenteuc vi stupirà per le splendide vetrate in cui i siboli cristiani si mescolano con la raffigurazione delle leggende arturiane e celtiche.
  • Anche se il castello di Trécesson non è visitabile, merita scovarlo per la bellezza della sua architettura che si riflette sulle acque dello stagno.
  • Molti di voi rimarranno delusi dalla Tomba di Merlino, un megalite rovinato che poco ha a che fare con la maestosità delle leggende…
  • Merita per la bellezza della natura l’escursione a piedi nella Valle senza Ritorno, dove secondo la leggenda viveva Morgana, la sorellastra di Artù, fra magie e incantesimi. Il sentiero lungo 4 chilomenti ad anello passa dallo stagno delle fate dove ogni albero e ogni roccia sembra animato da una strana atmosfera. Si dice che qui risuoni ancora il lamento del grande mago Merlino che scelse questi boschi come ultimo rifugio.
  • Per tutti gli amanti del genere nella prima quindicina di luglio si svolge la settimana arturiana con giochi, spettacoli itineranti, rievocazioni ed escursioni guidate.

Mappa

Alloggi Foresta di Paimpont

Cerchi un alloggio in zona Foresta di Paimpont?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Foresta di Paimpont
Mostrami i prezzi