Pont-Aven

Questo delizioso porto e città ricca di mulini a vento è uno dei villaggi più incantevoli della Bretagna.

Questo delizioso porto e città ricca di mulini a vento è uno dei villaggi più incantevoli della Bretagna, tanto da diventare nel passato rifugio per gli artisti parigini in fuga dal chiasso della città e alla ricerca dll’ispirazione rurale, primo fra tutti Paul Gauguin.

Itinerari a piedi

  • Uno degli itinerari più importanti all’interno del borgo è il percorso di Gauguin: si parte dal Musée de Pont-Aven dove sono esposti due quadri del grande pittore, il Centre International d’Art Contemporain e la Pension Gloanec, oggi un’edicola.
  • Il circuito che preferiamo però è quello che si snoda fra boschi deliziosi e mulini a vento: parte da Promenade Xavier Grall, un sentiero immerso nel verde che porta al Bois d’Amour dove Gauguin e Sérusier discorrevano d’arte e di vita.
  • Un altro sentiero vi porterà alla scoperta di ben 14 mulini e 15 case d’epoca. Costeggiando piccoli agglomerati di case pittoresche fino al porto.
  • Dal porto una stradina, lunga 9 chilomentri conduce alla stazione balneare di Port-Manech.
  • Tra Raguénez e Pointe de Trévignon infine potrete ammirare bellissime spiagge di sabbia bianca.

Consigli

  • Prima di lasciare il borgo non dimenticatevi di assaggiare i celebri biscotti al burro chiamati galettes de Pont-Aven.
  • Per gustare le migliori ostriche della zona spingetevi fino al grazioso porto di Riec-sur-Bélon dove si assaggiano le belon, una varietà piatta al sapore di noce. Poi potete proseguire per Brigneau con i cottage dei pescatori fino al piccolissimo Port-Merrien, dove si nascondevano i contrabbandieri bretoni. Da qui parte un altro tratto del sentiero dei doganieri.

Mappa

Alloggi Pont-Aven

Cerchi un alloggio a Pont-Aven?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Pont-Aven
Mostrami i prezzi